lucisulterritorio.it logo

Eventi: Boom, l'estate di Sergio Naitza

Lo scorso novembre il regista Sergio Naitza ha presentato presso il cinema Miramare di Alghero il suo film documentario Lʼestate di Joe, Liz e Richard e il nostro Giovanni Paddeu è andato ad assistere all'evento.

Il lavoro di Naitza va a ricostruire lʼoriginale pellicola del 1968 dal titolo Boom! - La scogliera dei desideri, diretta da Joseph Losey e che vede come protagonisti Elizabeth Taylor e Richard Burton. Il regista sardo con la sua troupe al seguito va a scavare nel passato del film originale, girato esattamente 50 anni fa, riuscendo ad individuare ed intervistare diverse persone che allʼepoca ebbero a che fare con la produzione cinematografica: addetti alle manutenzioni, alla fotografia, diversi appassionati e persino il cuoco personale della baleniera riconvertita appositamente ad hotel galleggiante per poter ospitare al tempo gli attori.

Per il film originale, girato nellʼagosto del 1967 sulle scogliere di Capo Caccia, fu costruita una villa a strapiombo sul mare più altre strutture, tutte smontate alla fine delle riprese. Nonostante le grandi aspettative e gli ingenti investimenti la pellicola si rivelò un vero flop, nonostante la produzione targata Studio Universal.

Lʼevento ospitato al cinema Miramare è andato invece oltre le aspettative e la sala era praticamente piena. Alla fine della proiezione il regista Sergio Naitza si
è prestato ad alcune domande del pubblico. Lʼappuntamento cinematografico è stato organizzato dalla Società Umanitaria di Alghero, dalla Fondazione Sardegna Film Commission e dallʼospitante Cinema Miramare di Alghero.

image0_copia.jpgimage1.jpgimage2.jpgimage3.jpgimage5.jpgimage6.jpg

Eventi: World Press Photo 2022

Il nostro Fabio Piccioni poco prima delle festività natalizie è andato al Teatro Margherita di Bari a visitare l'edizione 2022 del World Press Photo, il concorso di reportage più famoso al mondo. A distanza di quasi 70 anni dalla sua fondazione, World Press Photo è ancora oggi tra le maggiori organizzazioni no-profit indipendenti che attraverso informazioni e inchieste promuove in tutto il mondo un fotogiornalismo di alto livello.

Quest'anno, per la prima volta, il WPP ha modificato la propria strategia di valutazione modificando i criteri di partecipazione e selezione facendo in modo che tutti i continenti del mondo siano rappresentati con lo stesso peso. Si parte da una giuria regionale per poi continuare con la giuria globale composta da  N'Goné Fall, Tanzim Wahab, Simona Ghizzoni, Ernesto Benavides, Jessica Lim e Clare Vander Meersch. E così quest'anno sono stati oltre 6000 i partecipanti al concorso provenienti da Africa, Asia, Europa, Oceania, Nord e centro America, Sud America e Sud-est Asiatico. Sono tante anche le testate e agenzie giornalistiche coinvolte: AP, NYT, Le Monde, El Paìs, Reuters solo per citarne alcune.

I più grandi eventi mondiali del 2021 sono stati documentati e portati a conoscenza del grande pubblico attraverso il lavoro prezioso di tantissimi fotografi. Tra i tantissimi citiamo Amber Bracken, Matthew Abbott, Lalo de Almeida, Isadora Romero, Konstantinos Tsakalidis, Nanna Heitmann, Guillaume Herbaut, Jonas Bendiksen, Sodiq Adelakun Adekola, Faiz Abubakr Mohamed, Rijasolo, Fatima Shbair, Bram Janssen, Kosuke Okahara, Ismail Ferdous, Louie Palu, Yael Martìnez, Irina Werning, Isadora Romero, Abryansiah Liberto e Ta Mwe.

La kermesse fotografica non vanta solo il famoso concorso ma ha un sacco di attività collaterali come talks, letture portfolio e workshop di grande qualità. Tra i lettori citiamo Marco Mastrandrea, Pieter Freibeuter, Alessandro Coppola, Giuseppe Sansonna, Manu Brabo e Fulvio Bugani.

Nella magnifica cornice sul mare del teatro in stile liberty, ri-edificato nel 1914 a seguito del violento incendio che lo rase al suolo, l'opera di Francesco de Giglio è l'unica struttura teatrale in cemento armato su palafitte di tutta Europa. Gli spazi interni accompagnano il visitatore lungo il percorso espositivo, fruibile anche senza ordine preciso, tra i tantissimi lavori esposti. I formati variano da lavoro a lavoro ed in linea di massima sono molto generosi. L'illuminazione è ben pensata, essenziale e riposante ma allo stesso tempo in grado di fornire al visitatore la luce necessaria per poter leggere le tantissime informazioni disposte lungo la mostra e cogliere le sfumature azzurre provenienti dalle grandi vetrate sul mare.

In chiusura, riteniamo fondamentale sottolineare l'importanza che eventi di questa portata vengano dislocati fuori dai centri tradizionali che di norma ospitano la maggior parte degli eventi fotografici in Italia, dando spazio e risalto a un territorio che nulla ha da invidiare alle regioni del nord.

Ad accompagnare l'articolo ecco qualche istantanea scattata con un telefonino.

IMG_4995.jpgIMG_4996.jpgIMG_4994.jpgIMG_4999.jpgIMG_5002.jpgIMG_5008.jpgIMG_5012.jpgIMG_5023.jpgIMG_5027.jpgIMG_5030.jpgIMG_5037.jpgIMG_5032.jpgIMG_5040.jpgIMG_5043.jpgIMG_5075.jpgIMG_5046.jpgIMG_5080.jpgIMG_5063.jpgIMG_5082.jpgIMG_5066.jpgIMG_5069.jpgIMG_5051.jpgIMG_5091.jpgIMG_5098.jpgIMG_5117.jpgIMG_5100.jpgIMG_5101.jpgIMG_5105.jpgIMG_5106.jpg

Eventi: Presentazione del libro Montiferru del fotografo Fabio Piccioni

Fabio Piccioni presenta ad Alghero il suo nuovo volume fotografico "Montiferru", edito da MyPhotoPortal e frutto del suo lavoro sugli incendi che hanno devastato la regione del Montiferru a luglio 2021. L'evento è moderato da Roberta Mela.

Il lavoro fotografico era stato precedentemente premiato e pubblicato sulla rivista internazionale Artdoc Photography Magazine.

Un grazie alla birreria Sant Miquel per l'ottima accoglienza.

296065790_5230303023671597_1690760377484277083_n.jpg295545795_483221223803465_5907989634894837610_n.jpg295970708_5230303070338259_1808985985881052145_n.jpg295607466_483220960470158_8891443315043923621_n.jpg295466041_483220993803488_2342382756491980671_n.jpg295658504_483220880470166_7050084585695795434_n.jpg295565318_483220937136827_559632406019935483_n.jpg

Eventi: Tenores di Neoneli a Monte Baranta

Luci sul Territorio presente al Festival delle Bellezze per l'esibizione dei Tenores di Neoneli presso lo straordinario complesso prenuragico di Monte Baranta a Olmedo.

Un tramonto indimenticabile sull'omonimo altopiano trachitico ha accompagnato i visitatori tra le sonorità uniche al mondo del gruppo di canto a tenore nato nel 1976 nel piccolo centro abitato della regione storica del Barigadu.

L'associazione ringrazia vivamente il Comune di Olmedo, l'associazione Insieme Vocale Nova Euphonia e i grandissimi Tenores di Neoneli per il supporto.

Ecco alcuni scatti della serata dei fotografi Fabio Piccioni, Giacomo Zucca e Paolo Sanna.

01_GIACOMO_ZUCCA.jpg02_GIACOMO_ZUCCA.jpg03_GIACOMO_ZUCCA.jpg04_GIACOMO_ZUCCA.jpg05_PAOLO_SANNA.jpg06_PAOLO_SANNA.jpg07_PAOLO_SANNA.jpg08_PAOLO_SANNA.jpg09_FABIO_PICCIONI.jpg10_FABIO_PICCIONI.jpg11_FABIO_PICCIONI.jpg12_FABIO_PICCIONI.jpg

search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.lucisulterritorio.it/blog-d

Share link on
Chiudi / Close
loading