lucisulterritorio.it logo

Eventi: Per le strade di Mogoro con BìFoto Fest

Andrea Salvatore Livesu e Fabio Piccioni sono andati a trovare Stefano Pia e Vittorio Cannas al loro BìFoto Fest in una soleggiata Mogoro.

Dopo l'introduzione e i saluti di rito nella bellissima Piazza Giovanni XXIII il fotografo Guido Harari ha accompagnato i numerosi partecipanti lungo le vie del paese dove, appese ai muri delle case, si possono ammirare le 50 immagini tratte dal lavoro Wall of Sound, un reportage dedicato alle stelle della musica mondiale scattate dall'artista durante l'arco di tutta la sua carriera. Un momento emozionante nel quale il fotografo ha descritto ogni singolo scatto con aneddoti e curiosità.

Finito il tour, il ritorno in piazza ha sancito l'inizio dei festeggiamenti con cibi e birre artigianali locali.

La mostra di Guido Harari, sostenuta da Fondazione di Sardegna e dal Comune di Mogoro, sarà visitabile fino al mese di dicembre 2023.

Immagini scattate da Andrea Salvatore Livesu.

IMG_20230616_185634.jpgIMG_20230616_190719.jpgIMG_20230616_192840.jpgIMG_20230616_192855.jpgIMG_20230616_193109.jpgIMG_20230616_193810.jpgIMG_20230616_193914.jpgIMG_20230616_194012.jpgIMG_20230616_194228.jpgIMG_20230616_194645.jpgIMG_20230616_195022.jpgIMG_20230616_195149.jpgIMG_20230616_195902.jpgIMG_20230616_200718.jpgIMG_20230616_200923.jpgIMG_20230616_201549.jpgIMG_20230616_201711.jpgIMG_20230616_202012.jpgIMG_20230616_202637.jpgIMG_20230616_204550.jpg

Eventi: Fabio Tallo, Dynamis Energheia

Articolo a cura di Andrea Salvatore Livesu.

La musica è solo una parte della forma del suono…"

Nel cuore di Sassari riapre dopo circa 30 anni di letargo il Padiglione Tavolara ritornando ad essere di nuovo fruibile al pubblico con mostre ed eventi organizzati dalla Fondazione Nivola.

Uno di questi eventi ha portato una ricarica di buone vibrazioni che passando da materia a materia ci ha fatto entrare in risonanza con i materiali di cui è composto il padiglione stesso. Nel dettaglio la performance site specific “DYNAMIS>ENERGHEIA” dell’artista sardo Fabio Tallo ci permette di sentire questa voce e non solo, unendo tradizione e tecnologia mostrandoci da vicino la composizione fisica della materia che compone l'interno dello stabile con annessa mostra di reperti per renderci testimoni di questo contatto. L'artigianato è una nobile forma d'arte fin dall'antichità e noi nel presente abbiamo il compito di tramandarla alle persone del futuro.

Una performance audio/video quella di Fabio che amplifica il concetto di arte. Il brano musicale è completamente campionato in loco nei tre giorni della residenza artistica a Sassari e partendo dalle vibrazioni che si propagano dalla materia solida, materiali che devono essere toccati per entrare in una vera sintonia con loro, aprono nuove prospettive per farci innamorare di nuovo della materia e per capire la tensione dell'opera in bilico tra astratto e concreto come un espediente narrativo, riuscendo a sfruttare l'astratto in concreto. Concreto dal punto di vista estetico per la concretezza della materia che nella sua complessità di forma che può avere una deriva astratta. L'obiettivo di questo lavoro è di attribuire nuova forma attraverso leve concettuali e materiche.

La scoperta del suono sul momento, le vibrazioni che sono raccolte e rielaborate grazie alla tecnologia dei nostri tempi nascono dal profondo dei materiali che compongono le cose che tutti conosciamo e che ci circondano, dagli ambienti naturali a quelli antropici, le stesse strutture architettoniche possono in questo contesto riscoprire, tramite un altro punto di vista, che la materia fisica stessa è la base dell'artigianato e ci manda un messaggio. Per fare questo bisogna ascoltare “la voce della materia”, spiega Fabio Talloru durante il talk preliminare, che possiamo percepire come suoni che arrivano alle nostre orecchie provenire dal marmo, dal legno, dalla ceramica, dall’alluminio, dal vetro, dai materiali da costruzione del padiglione che a contatto del tocco delle mani vibrano emettendo un suono che viene registrato, che possiamo avere solo in condizioni di pienezza di materiale in un gioco forza tra astratto e concreto per trasformare il padiglione in materia sonora, che in un senso propriamente fisico e scientifico entra in contatto tramite un'ottica digitale ad immersione a olio che tocca il vetrino con i materiali tipici dell’artigianato sardo. Parliamo di lana grezza di pecora, della lana cotta, di limatura di ferro, di argilla rossa, di ceramica, di sughero, del lino, di materiali classici della tradizione che compongono la collezione FACCIO CON LA MENTE/PENSO CON LE MANI esposti al padiglione.

Noi da non artigiani possiamo godere della dimensione estetica della materia e questa vibrazione è il punto di contatto tra la materia che compone l'artigianato sardo e la materia che compone il padiglione Tavolara. In questo lavoro concettuale, astratto, si ritrovano ad avere una nuova funzione che cambia la prospettiva, cambia la materia in una nuova forma, anzi in diverse forme che in qualche modo sono quasi curative in un epoca in cui ci stiamo diseducando in generale a guardare le nuove prospettive, aspettando che siano gli altri, gli specialisti, anziché farlo da noi stessi per scoprire delle cose diverse rispetto all'uso che ne è stato fatto di quella materia.

Il tema della reperibilità di elementi sul mercato a basso costo in una sorta di amore per tutto ciò che va in obsolescenza programmata perché potrebbe essere tranquillamente qualcos'altro, racconta Fabio: "Parliamo di amplificazione, quei suoni esistono, semplicemente non li possiamo percepire nella loro dinamica di frequenze con le nostre orecchie che però con l'ausilio della tecnologia moderna, possiamo farlo senza spese eccessive. Imparare a trattare la materia del suono utilizzato dispositivi che possediamo come gli smartphone cha captano frequenze interessanti tramite il suo microfono, in un discorso non di sola qualità di microfono ma di volontà di esplorare quello che registra, perché per mezzo di determinati software, anche semplici, possiamo manipolare in senso metaforico in digitale nei passaggi intermedi dopo la campionatura, scaricare su pc, immettere nel software ed elaborare per ascoltarlo". Il suono si veicola tramite l'aria e con comuni microfoni di vario tipo si può trovare la giusta amplificazione, che in secondo passaggio viene sintetizzato, rimodulato e riprodotto a contatto di un microscopio con una lente a contatto che esplorerà, vibrando a ritmo, un mondo invisibile ai nostri occhi. Sono nuove prospettive per tornare a innamorarci della materia, per capire quante cose ha dentro questa materia, in una continua tensione dell'opera tra astratto e concreto come un espediente narrativo.

"DYNAMIS>ENERGHEIA" è una performance che amplifica i sensi di vista ed udito, tra passione e tecnologia, è un punto di vista interessante da approfondire con maggiore applicazione, coltivando un metodo applicativo per non annoiarsi mai perché sono infinite le basi di partenza di provenienza del suono e sono infinite le manipolazioni digitali e non, sempre diverse per ognuno di noi, che siamo artisti, artigiani o comuni appassionati fruitori d'arte.

Tallo_TAV_00.jpgIMG_20230511_122340_01.jpegTallo_TAV_01.jpgTallo_TAV_02.jpegTallo_TAV_03.jpegTallo_TAV_04.jpegTallo_TAV_05.jpegTallo_TAV_05_1_.jpegTallo_TAV_06.jpegTallo_TAV_07.jpegTallo_TAV_08.jpegTallo_TAV_09.jpegTallo_TAV_10.jpegTallo_TAV_11.jpegTallo_TAV_12.jpegTallo_TAV_13.jpegTallo_TAV_13_1_.jpegTallo_TAV_14.jpegTallo_TAV_15.jpegTallo_TAV_16.jpegTallo_TAV_17.jpegTallo_TAV_18.jpegTallo_TAV_19.jpegTallo_TAV_20.jpegTallo_TAV_21.jpegTallo_TAV_22.jpeg

search
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Accetta
Accept
Rifiuta
Reject
Personalizza
Customize
Link
https://www.lucisulterritorio.it/blog-d

Share on
/

Chiudi
Close
loading